mercoledì 21 marzo 2007

Trans...iti indecenti. O no?


E' di questi giorni la pubblicazione della foto che ritrae Sircana in una strada mentre si avvicina ad un trans. Sircana, proprio lui, portavoce di Prodi e figura di rilievo della politica nazionale, persona su cui il presidente del consiglio ha puntato tutto nel cercare di arginare la rissosità dei suoi alleati eleggendolo come unica entità istituzionale che ha titolo per parlare a nome del governo sui temi in cui la maggioranza è divisa (praticamente tutti).

In un paese normale, questa sarebbe una non-notizia. In un parlamento dove una percentuale altissima degli "onorevoli" sono disonorati da condanne e rinvii a giudizio, in un paese civile dove ormai sempre più imprenditori dichiarano apertamente che si può non pagare le tasse per leggittima difesa (???) contro uno stato troppo esoso, e solo il 2 per cento dei contribuenti dichiara più di 100.000 euro di reddito, in questo paese, in cui la moralità è diventata un non-valore, tutti si stupiscono, anzi si indignano se un politico va a trans?
E allora? Che male c'è?
E' un reato? NO.
BASTA! Se non è un reato, basta! Basta coi puritanismi che coprono sempre pregiudizi e mali ben maggiori. Basta con la finta moralità di chi difende la famiglia avendo alle spalle tre matrimoni falliti e andando a puttane tutte le sere. Basta con chi si scandalizza senza vergognarsi neanche un po' delle sue "acrobazie" finanziarie. Ribelliamoci, andiamo a trans, facciamo i DICO, la legge sull'eutanasia, facciamo TUTTO ciò che non è reato e mandiamo in galera a vita chi non paga le tasse piuttosto!
E a Sircana vorrei dire solo una cosa... la prossima volta fallo salire in macchina che non c'è niente di male!

Post più popolari